Avena selvatica ( avena sativa )

L'avena , anche conosciuta come l'avena selvatica, un'erba annuale che si coltiva ampiamente per il grano commestibile.Ha una radice fibrosa e cava, ha u'altezza da 30cm - a 120cm. I fiori sono organizzati in un panicle terminale allentato da 12 a 24 cm di lunghezza che consiste ( solitamente )in delle spighette fiorite di 3cm di lunghezza . Il grano peloso e scanalato stretto, con i lati quasi paralleli.

Lo straordinario successo della coltivazione dei cereali, nella storia dell'umanità, si spiega soprattutto per la facilità con la quale questi vegetali si coltivano, si trasportano e si conservano. Tra essi, l'avena è molto utilizzata fin dall'antichità per l'alimentazione umana. Le popolazioni celtiche, germaniche ed i galli erano grandi consumatori di questo cereale sia in forma di pani che di polenta perché ritenevano che desse loro forza e longevità.
Questa pianta è oggi molto coltivata nel nord dell'Europa (Germania, Scandinavia e Russia) perché tollera bene le basse temperature e la pioggia durante la fase finale del suo ciclo vegetativo. In Scozia, Irlanda e Polonia è molto usata per la preparazione di gustosi piatti tradizionali. Da noi, l'avena è usata soprattutto come foraggio per gli animali, specialmente per i cavalli, e molto poco per l'alimentazione umana.

L'avena stata usata efficacemente come un antispasmodico, un calmante dei nervi e stimolante. L'avena usata soprattutto per il suo valore nutritivo; di beneficio particolare nelle diete speciali per i convalescenti e in determinate malattie, compresa la gastroenterite e la dispepsia. L'estratto e la tintura dell'avena sono utili per i nervi e come tonici uterini. Un t fatto dalla paglia dell'avena stato suggerito per i problemi della cassa toracica. In Europa, la paglia dell'avena usata per vari bagni, una volta usata regolarmente, è utile per un certo numero di problemi:

La proprietà più nota e più studiata dell'AVENA è quella antidepressiva attribuita alla gramina, un alcaloide presente nelle cariossidi germinate ed anche nella pianta intera, ciò agirebbe come sedativo del sistema nervoso centrale aiutato anche da un'azione analoga manifestata da sostanze triterpeniche, anch'esse presenti nella pianta, di nome avenacine. La pianta è usata, per lo più, come antidepressivo nei disturbi psicofisici e come regolatore delle disfunzioni metaboliche.


Bagno Completo: Buono per i problemi, la lombaggine, la paralisi, ed il gout del fegato, il rene ed i problemi reumatici.
Pediluvio: Buono per i piedi stanchi o cronicamente freddi.
Inpacchi: Buoni per le malattie della pelle, la pelle a fiocchi, il congelamento, . le ferite ed i problemi dell'occhio.